Sit-in dei sostenitori della Rivoluzione Siriana e del popolo siriano

L’associazione Siria Libera e Democratica ha chiamato tutti i sostenitori della Rivoluzione Siriana e del popolo siriano a partecipare al sit-in, nelle vicinanze dell’ambasciata russa a Roma in via Castro Pretorio, per richiamare l’attenzione internazionale sulla violazione dei diritti umani in Siria. Ho approfondito le richieste della dissidenza con Feisal Al Mohamad(portavoce Associazione Siria libera e democratica) e Enrico Vandini(presidente di We Are Onlus). Sono state denunciate le complicità di Assad nel perpetuare il massacro della popolazione siriana e la sistematica repressione della dissidenza democratica al regime. Toni di denuncia si sono levati anche contro le complicità della Russia e dell’Iran. Non molto tempo fa alcuni magistrati di Parigi hanno aperto un’indagine preliminare contro il regime di Bashar al-Assad per crimini contro l’umanità commessi tra il 2011 e il 2013. Le fonti giudiziarie e diplomatiche riferirono che il procedimento fu avviato sulla base di prove presentate da un fotografo per 13 anni nella polizia militare siriana, noto con lo pseudonimo di “Caesar”, che disertò e lasciò il Paese nel 2013, portandosi dietro 55mila foto attestanti la repressione, gli abusi e le torture perpetrate dal regime, foto che rappresenterebbero l’equivalente – secondo la stampa francese – di un “certificato di morte” del regime di Assad. Interessanti sono le dichiarazioni rilasciate da Giulio Terzi, già ministro degli Esteri: “Da decenni responsabili di atti terroristici in tutta la regione, ora sostengono la brutalità di Bashar al-Assad (si stima che l’Iran abbia tra 106.000 e 108.000 soldati mobilitati in Siria) combattendo insieme alle sue truppe; addestrano milizie in Iraq e i ribelli Houthi in Yemen. L’ambasciatore Haley ha dichiarato inoltre che “Hezbollah è un gruppo terroristico che diffonde la sua influenza in Medio Oriente con il sostegno di uno Stato sponsor. L’Iran sta usando Hezbollah per aumentare le sue aspirazioni regionali. Stanno lavorando insieme per diffondere ideologie estremiste in Medio Oriente“.

Intervento di Domenico Letizia ripreso e registrato da Radio Radicale.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *