Malta: Hub europeo della tecnologia e della blockchain

Malta è un grande network che vive collegata con se stessa e con il mondo, grazie allo sviluppo tecnologico. In un contesto politico impregnato dalla retorica delle città virtuali e digitali, Malta rappresenta un successo dinamico e concreto.

L’E-Government Benchmark 2018, rapporto pubblicato dalla Commissione Europea e realizzato, tra gli altri, dal Politecnico di Milano, piazza Malta al primo posto per i servizi di pubblica amministrazione digitali.

Lo studio determina una fotografia della transizione digitale da parte delle pubbliche amministrazioni dei Paesi dell’Unione Europea. Cinque gli indicatori presi in considerazione, con valori espressi in percentuale. Più alta è, migliore è la performance.

La tecnologia Blockchain fa parte della più ampia Distributed Ledger Technology (DLT) e finora non è stata regolamentata da alcuna istituzione, tranne che da Malta. È una tecnologia basata su una lista sempre crescente di record, chiamati blocchi, che sono collegati e protetti usando sistemi di “crittografia”.

Malta è già la prima giurisdizione mondiale che fornisce certezza giuridica in questo innovativo settore del mondo della tecnologia. Un’armonia con le istituzioni finanziare ed economiche nato grazie anche all’intervento politico locale.

Esperto e pioniere in tale settore è Sergio Passariello, blogger e imprenditore italiano da sempre vicino a Malta.

Approfondimento di Domenico Letizia pubblicato dalla Rivista “Il Nodo di Gordio“:

Malta: Hub europeo della tecnologia e della blockchain. 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *