Futuro della pesca tra sostenibilità e filiera

Sostenibilità è la parola chiave del “Piano Triennale Pesca – Annualità 2020” lanciato da Unci Agroalimentare, l’associazione nazionale di rappresentanza, assistenza e tutela delle cooperative e dei consorzi della pesca, dell’acquacoltura e dell’agricoltura, presieduta da Gennaro Scognamiglio. Il programma include, in particolare, una ricerca mirata sui tonni e la loro tagliatura, sviluppando anche altri settori della Blue Economy grazie al coinvolgimento di numerosi impianti di acquacoltura e la coltivazione di cozze e vongole, ubicate sia nel Tirreno che nell’Adriatico. Scopo della ricerca è quello di trovare elementi inquinanti nei contesti geografici analizzati e nei prodotti ittici oggetto di attenzione, cercando di capire anche come riciclare il materiale di risulta frutto del lavoro della filiera dei pescatori.

A tal riguardo, il Think Tank “Imprese del Sud” ha organizzato un webinar informativo gratuito, promosso da UNCI Agroalimentare nell’ambito del progetto “Piano triennale pesca“. Ai lavori sono Intervenuti Olga Annibale, biologa marina,  con una relazione sullo “Stato stocks di nasello nelle GSA 17 e GSA 10”,  Michela Cariglia, Consorzio Gargano Pesca arl, con una relazione su “Acquacoltura 4.0 e biodiversità: le buone prassiAntonio Bevilacqua, Professore di Microbiologia Agraria dell’ Università di Foggia, con una relazione su “Biomonitoraggio di inquinanti nelle specie ittiche predatorie pelagiche”, Agostino Balzano, biologo marino, con una relazione su “Valutazione pesca e by catch grandi pelagici nelle acque italiane” e Claudio Lattanzio, presidente Flag Costa di Pescara , con una relazione su “La filiera agroalimentare tra sinergie e tradizioni”.

In conclusione dei lavori è intervenuto Gennaro Scognamiglio Presidente dell’ UNCI AgroAlimentare e ha moderato l’evento Domenico Letizia, giornalista e collaboratore del Think Tank “Imprese del Sud” con la partnership di Euromed International Trade.  La progettualità formativa e di ricerca è finanziata dalla Direzione Nazionale Pesca e mira a sviluppare nuove sinergie nel Mediterraneo con paesi quali Malta e il contesto geografico del Nord Africa per la tutela e la valorizzazione comune del pescato del Mediterraneo.

Per rivedere i lavori del webinar organizzato in collaborazione con UNCI Agroalimentare:

Blu Economy nel convegno “Futuro della Pesca tra sostenibilità e filiera”, articolo di pubblicato dal settimanale “Lo Spessore” e “Blu economy: il futuro della pesca tra sostenibilità e filiera” di pubblicato dal blog “Sicilia Buona“.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *